Lo sbiancamento, il segreto per denti smaglianti

Fra i trattamenti di estetica dentale più richiesti di certo lo sbiancamento la fa da padrone. La pratica del bleaching, in italiano sbiancamento, consiste nella rimozione delle macchie intrinseche dello smalto dentale causate prevalentemente da agenti pigmentanti come nicotina, tè, caffè e, in molti casi, da un’igiene dentale inadeguata o incostante.

Parlando di sbiancamento professionale non si può evidenziare una tecnica migliore di un’altra ma, solo dopo una attenta analisi delle esigenze del paziente, delle variabili fisiche e comportamentali, del tipo di pigmentazione e porosità del dente e delle abitudini alimentari e di quotidiana igiene orale, l’igienista dentale e/o l’odontoiatra potranno definire la tipologia di trattamento sbiancante più efficace.
La clinica Boggian effettua principalmente due tipi di sbiancamento, l’uno in studio e l’altro domiciliare. La tipologia di trattamento sbiancante in questo momento più utilizzata è quello alla poltrona poichè garantisce un risultato estetico immediato e visibile, con una durata che può raggiungere anche due anni. La seconda tecnica di sbiancamento professionale, in questo momento meno utlizzata, è il trattamento domiciliare, più lento nella progressione della schiaritura ma molto interessante in termini di mantenimento del risultato che può durare anche anni.

  • Il trattamento in studio prevede l’applicazione sullo smalto di un prodotto professionale a base di perossido di carbammide il quale viene attivato con una particolare lampada a LED e successivamente rimosso. Al fine di preservare le gengive da possibili irritazioni viene utilizzata una specifica pasta protettiva. Nelle 36 ore successive è bene evitare l’assunzione di cibi pigmentati per lasciare che si uniformino colore e porosità del dente.
  • Il trattamento domiciliare prevede l’utilizzo autonomo da parte del paziente di un kit contenente due mascherine dentali (una per l’arcata superiore e una per quella inferiore) e del prodotto sbiancante. Solitamente il paziente indosserà le mascherine la notte così da lasciar agire durante le ore notturne il prodotto che avrà applicato dente per dente all’interno delle mascherine. La mattina successiva si procede al lavaggio delle mascherine e alla consueta igiene dentale.

È di fondamentale importanza procedere allo sbiancamento solo dopo avere effettuato una Visita Odontoiatrica specialistica e una profonda igiene dentale professionale.

Uno sbiancamento ben eseguito può restituire al dente il bianco naturale e una eccezionale luminosità, una bocca sana e curata ne beneficerà moltissimo. Il risultato è straordinario!

I commenti sono chiusi